Bitcoin apre la settimana in notevole rialzo. Il punto grafico dopo le prime proiezioni di giugno

 

 

Bitcoin apre la seduta in rialzo del 4,3% a 31.500 usd, dopo aver portato a termine la prima settimana positiva (+2,7%) delle ultime nove. I prezzi dei Bitcoin ora sono del -55% al di sotto del picco record di 68.992 usd raggiunto il 10 novembre. Bitcoin è sceso del -33% finora quest’anno.


Un’altra icona del mondo cripto, Ethereum, oggi è in crescita del 4,1% a 1.884 usd. Il prezzo è sceso del -49% da inizio anno.  


Con la risalita odierna delle borse torna l’appetito per il rischio e di conseguenza gli acquisti su uno degli asset più rischiosi, le criptovalute. 


Le autorità di regolamentazione statunitensi hanno fatto sapere giovedì notte di aver citato in giudizio l’exchange di criptovalute Gemini Trust, gestito da Cameron e Tyler Winklevoss, per aver fornito risposte fuorvianti nel 2017 su un progetto bitcoin. La causa della Commodity Futures Trading Commission presentata alla corte federale di New York accusa Gemini di non essere stata sincera su quanto sarebbe facile manipolare un progetto di futures bitcoin proposto all’epoca, ha affermato l’agenzia in una nota. 


Il contratto future è stato lanciato alla fine del 2017 e ha smesso di essere negoziato due anni dopo, secondo i post sul blog di Gemini e di una società partner. Gemini ha detto di essere stata corretta, aggiungendo: “Non vediamo l’ora di dimostrarlo definitivamente in tribunale”. 


Cameron e Tyler Winklevoss, compagni di classe gemelli di Mark Zuckerberg ad Harvard, che lo hanno citato in giudizio per aver rubato loro l’idea per Facebook, hanno fondato e gestito Gemini. Giovedì, i due fratelli hanno detto ai dipendenti che circa il 10% di loro sarebbe stato licenziato, in vista di un “inverno crittografico”.  


Nel frattempo, Coinbase Global, la nota piattaforma di trading di criptovalute degli Stati Uniti, rimbalza del +10% dal -9% di venerdì. 


Da inizio anno Coinbase perde il -71% per una capitalizzazione che si è via via ridotta intorno ai 16,0 miliardi. 

 

Il consenso degli analisti raccolto da Bloomberg dimostra ancora di credere nelle prospettive del titolo: 23 Buy, 5 Hold, 4 Sell. Target medio 135,3 usd (upside +90% circa).  

 

Analisi tecnica BTCUSD

 

Bitcoin riduce il bilancio negativo mensile a -1.8%. La settimana si apre con un deciso rialzo che ha portato la crypto ad avvicinare il target 4 settimanale del Target Geometry a 31.916 usd.

 

 

 

Il livello 4 potrebbe rappresentare un primo ostacolo a una continuazione al rialzo. Il cambio di polarità del livello invece suggerirebbe un’ulteriore accelerazione in direzione dell’area compresa fra i target 7 e 8 settimanali, rispettivamente a 33.160 e 33.635 usd.

 

In direzione opposta, un pull-back da questi livelli vedrebbe il primo potenziale supporto nell’area d’ingresso long settimanale, compresa fra 30.872 e 30.378. Il supporto successivo è poi compreso fra 29.427 e 29.134.


È fondamentale tenere presente che il mercato è in attesa dei dati sull’inflazione americana e del prossimo meeting del FOMC che si terrà il 15 giugno.

 

Se le statistiche sui prezzi al consumo sorprenderanno al rialzo il mercato potrebbe passare a prezzare completamente un +50 bps a settembre. In quel caso, come sospettano Cameron e Tyler Winklevoss i rialzi di Bitcoin potrebbero avere difficoltà a continuare.