Boom di ricerche su Google per Ethereum

È bastato un calo intraday del 6%, la scorsa settimana, per far salire alle stelle le ricerche su Google di notizie inerenti il principale rivale del Bitcoin, l’Ethereum, che al momento scambia attorno a 3.000 dollari.

Questo calo coinciderà senza dubbio con il crollo del mercato delle cryptovalute, che ha visto anche il Bitcoin diminuire di quasi il 3,5% lo stesso giorno. Il crollo del mercato delle valute digitali è collegato al fatto che la Cina abbia imposto alle banche di interrompere il supporto alle transazioni crittografiche, nelle ultime restrizioni del Paese contro le cryptovalute”.

Questi risultati offrono uno spaccato affascinante della reazione a questi recenti eventi e sarà interessante vedere la misura in cui queste normative e decisioni hanno sul mercato, in particolare per l’Ethereum, che fa parte della blockchain utilizzata per gli NFT, che hanno visto un’impennata di interesse nell’ultimo anno.

In USA le ricerche puntano sul Dogecoin

Mentre in UK e nel resto d’Europa, le ricerche degli investitori si sono rivolte a capire come vendere – o se vendere – l’Ethereum, dall’altra parte dell’Oceano, negli Stati Uniti, i trader hanno chiesto a Google informazioni sul Dogecoin.

Una ricerca condotta dagli esperti di cryptovalute Coin Insider ha analizzato i dati di Google Trends per stabilire quale sia l’asset in cui ogni Stato vuole investire di più in base alle ricerche.

L’analisi ha rivelato che il Dogecoin ha raggiunto la vett anel maggior numero di Stati, con un totale di 23 Stati, tra cui Illinois, Florida, Hawaii e New Jersey, per citarne alcuni. L’aumento dell’interesse può essere in parte attribuito all’approvazione da parte di Elon Musk che ha dichiarato nel 2021 che Tesla avrebbe accettato il Dogecoin come forma di pagamento.

Seguono Bitcoin, Ethereum e Shiba Inu

Il Bitcoin è stato il secondo asset digitale più popolare tra 10 stati che cercavano di investire in Bitcoin più di qualsiasi altra cryptovaluta, tra cui Connecticut, Alaska, Mississippi e New Hampshire.

Un totale di otto Stati invece punta di più sull’Ethereum, il terzo più alto nella ricerca. Gli Stati che cercano di investire maggiormente in Ethereum sono Georgia, Louisiana, Virginia e Ohio.

Shiba Inu ha debuttato 19 mesi fa ed è cresciuto in modo astronomico, salendo di oltre il 14.000.000%. Ciò lo porta ad essere la cryptovaluta più cercata in sette Stati degli USA, tra cui California, New York, Texas e Nevada.

Il Lithium era la cryptovaluta più popolare in uno Stato solo, la Pennsylvania, come pure il Cardano ha raggiunto la vetta della classifica delle ricerche in un solo Stato, il Colorado.

Commentando i risultati, un portavoce di Coin Insider ha dichiarato: “L’aumento delle ricerche sulle cryptovalute è stato enorme negli ultimi anni, con sempre più persone che cercano di investire in questi asset”.

Secondo l’esperto, questo studio offre informazioni incredibili su dove provengono questi investimenti negli Stati Uniti, con il Dogecoin che supera il Bitcoin in quanto cryptovaluta più popolare in internet.

“Con oltre 6.500 cryptovalute disponibili a livello globale, è affascinante vedere che valute che potrebbero non essere le più preziose sono ancora le più ricercate“.